13 aprile 2011

Barbara Mapelli Sette vite come i gatti. Generazioni, pensieri e storie di donne nel contemporaneo.

21 Aprile, Giovedì, ore 21:30
La Scighera, Via Candiani 131, Milano
"Sette vite come i gatti. Generazioni, pensieri e storie di donne nel contemporaneo"

Sono passati quarant’anni dalla stagione iniziale – e forse più interessante per la sua carica straordinaria di rottura e radicalità – del Movimento femminista e le donne sono cambiate.
Sono-siamo cambiate innanzitutto nella percezione che abbiamo di noi stesse, nelle attese legate al presente, al futuro, nella vita affettiva e privata, nel sociale e nel lavoro, nelle relazioni con gli uomini, ma anche con le altre donne.
Negli anni della contemporaneità questa rottura con un immobilismo che durava da secoli mostra tutto il suo valore di trasformazione e, al contempo, le ambivalenze che accompagnano un mutamento così profondo che non può che presentarsi ricco di molteplici contraddizioni.

Barbara Mapelli da molti anni si occupa di educazione e culture di genere.
Attualmente insegna Pedagogia delle differenze di genere presso l’Università di Milano Bicocca, facoltà di Scienze della formazione. Oltre alla docenza si occupa, collaborando con enti pubblici e privati, di progettazione, consulenza e realizzazione di ricerche, attività formative e di aggiornamento sui temi delle pari opportunità e delle culture di genere.
Ha pubblicato numerosi volumi, articoli in riviste specializzate e saggi in testi collettivi. Tra le sue ultime pubblicazioni: Soggetti di storie. Donne, uomini e scritture di sé (2008), Dopo la solitudine. Pedagogia narrativa tra donne e uomini (2007, Mimesis), Guerini), Nuove virtù. Percorsi di filosofia dell'educazione (2004, Guerini).

Nessun commento:

Posta un commento