7 ottobre 2010

Gender Studies tra Natura e Cultura

FBK nell'ambito del progetto GOSH (Gender cOstructions between Sciences and Humanities) presenta:
Martedì 12 ottobre 2010
Ore 10.30 FBK, Aula Piccola – Via Santa Croce 77 (Trento)
 “Gender Studies tra Natura e Cultura”.
Ospite: Gloria Origgi, filosofa del linguaggio (teorie della conoscenza) del CNRS di Parigi.

Abstract: “On naît pas femme, on le devient" diceva Simone de Beauvoir nel suo libro Le deuxième sexe. E i gender studies contemporanei hanno seguito questa visione culturalista della division maschile/femminile, tranne alcune voci dissonanti, come Carol Gilligan e Thomas Laqueur. In questo intervento vorrei ritornare sulla distinzione natura/cultura oggi e le sue implicazioni per i gender studies. In particolare farò riferimento al lavoro recente di Sarah Hardy, Mothers and Others, in cui si può trovare una "terza via" alla dicotomia naturale/culturale.
Gloria Origgi è una filosofa italiana al CNRS di Parigi (Institut Jean Nicod). Lavora sulla teoria della mente, sull’epistemologia e sulle scienze cognitive applicate alla tecnologia. È stata fondatrice e direttrice di un portale interdisciplinare (interdisciplines.org) dove sono state organizzate numerose conferenze virtuali sulle scienze cognitive.
Per informazioni: 
Valentina CHIZZOLA
Tel: +39 0461 210 249
e-mail: chizzola@fbk.eu 
http://gosh.fbk.eu

Nessun commento:

Posta un commento