5 giugno 2010

orientamento di genere: approvato dalla regione toscana il progetto presentato dalla nostra associazione

Cultura scientifica
nuove professioni e
opportunità per le donne


Obiettivi
  • favorire l’attenzione sui temi della parità uomo-donna;
  • favorire la diffusione e l’attuazione del principio di pari opportunità uomo-donna e la valorizzazione della figura femminile
  • favorire la promozione e la valorizzazione della condizione femminile socio-economica
Il progetto si connota per una forte valenza di ORIENTAMENTO DI GENERE, rivolto prioritariamente all’utenza femminile delle classi terminali delle Scuole secondarie superiori del territorio della Versilia, comprendenti i Comuni di Viareggio, Pietrasanta, Forte dei marmi, Camaiore, Seravezza, Massarosa.
La proposta progettuale trae origine dal riconoscere al sistema formativo e istruttivo nazionale, in qualità di momento decisivo nell’interiorizzare mentalità e pratiche relazionali tra i due sessi, un veicolo prioritario per diffondere ed allargare la cultura di genere tra le giovani generazioni.
Conferma di tale assunto ne è il richiamo sia alla logica educativa dei valori fondativi della Costituzione italiana (artt. 3, 48 e 51) sia alla ratio ispiratrice del programma Operativo Nazionale (2000/2006)“ La scuola per lo sviluppo”, approvato dalla Commissione Europea, che ha individuato nella promozione e nel sostegno alla diffusione delle pari opportunità all’interno del sistema scolastico, un indirizzo strategico fondamentale per l’innalzamento qualitativo del sistema scuola. In particolare azioni specifiche di orientamento di genere dovrebbero mirare ad avvicinare le regazze alla cultura scientifica e tecnologica che le vede ancora poco presenti, sia riguardo alle scelte formative di tipo scientifico-tecnologico , sia nelle carriere professionali specifiche.
Più in generale azioni di questo tipo appaiono come decisive, se perseguite con continuità e organicità nel favorire l’abbattimento di quel gap evidente che caratterizza il nostro paese rispetto a molte nazioni europee in fatto di presenze femminili in ruoli e funzioni dirigenziali e comunque apicali nei vari contesti dell’imprenditoria, della politica, della ricerca scientifica e tecnologica, e soprattutto in settori a forte caratterizzazione innovativa e/ o di ricerca.

Obiettivi specifici

  • Sensibilizzare e avvicinare le studentesse ad una cultura delle pari opportunità, della differenza di genere come valore, per raggiungere un’uguaglianza effettiva tra i sessi.
  • Rendere consapevoli dell’importanza di scelte formative specifiche (ambito scientifico, tecnologico,economico, ecc.) per favorire opportunità professionali di medio/alto profilo.
  • Sperimentare un modello di orientamento che sostenga le donne nell’elaborazione di strategie efficaci per migliorare le proprie possibilità di carriera e di scelta professionale.
  • Diffondere e rendere fruibili in modo costante l’informazione e la conoscenza di azioni di sostegno da parte di Enti diversi (Regione Toscana, Enti Provinciali, Camere di Commercio, Associazioni industriali provinciali, Università toscane, ecc.) circa l’’inserimento lavorativo delle donne, il sostegno alle attività imprenditoriali, alla formazione, alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, al riconoscimento dei “saperi” delle donne, allo scopo di utilizzarne i benefici.
attività previste e loro articolazione

fase A
Presa di contatto con le Scuole superiori del territorio allo scopo di far conoscere l’iniziativa e le potenzialità insite in essa, oltre al coinvolgimento dello staff dirigenziale e del corpo docente.

fase B
Realizzazione WORKSHOP :“ DONNE AL FUTURO “ appuntamento rivolto alle studentesse delle classi terminali delle Scuole Superiori del territorio della Versilia.
L’iniziativa prevederà l’intervento di esperte provenienti da settori diversificati ( es. Associazione Donne e Scienza, Gruppo Donne Manager di Manageritalia, Comitato Pari o Dispare, ecc.) sui temi delle pari opportunità in generale e più specificatamente sui seguenti argomenti:
  • Identità di genere e orientamento formativo
  • Progetti pilota di mentoring per le ragazze delle facoltà scientifiche in Italia
  • Gli interventi della Commissione europea in ambito di genere e ricerca scientifica
  • La gestione e la valorizzazione delle diversità di genere in azienda.
  • Modelli ed esperienze di pratiche conciliative dei tempi di vita e di lavoro
  • Proposte per la valorizzazione dell’uguaglianza e del merito in ambito professionale.
In particolare sarà data enfasi alla descrizione di reali e concrete azioni positive realizzate in tali contesti, ampliando la panoramica degli interventi ai progetti comunitari realizzati o in fase di attuazione. (vedi progetto PRAGES, ecc. ). Le modalità di realizzazione dell’intervento si baseranno sul coinvolgimento attivo delle studentesse, tramite discussione, somministrazione di questionari, case story, simulazioni, ecc.

fase C
  • Attività di informazione e diffusione dell’iniziativa tramite pubblicazione a stampa degli atti degli interventi.
  • Predisposizione all’interno del Blog dell’Associazione proponente di un LINK informativo “Donne al futuro” comprendente notizie, informazioni e documentazioni in continuo aggiornamento, circa iniziative esistenti o in fase di attuazione.
  • Allestimento di un Forum all’interno del Blog dell’Associazione proponente, in modo da rendere partecipi e interattive le giovani coinvolte soprattutto in momenti successivi all’evento, allo scopo di veicolare informazioni, scambiare esperienze, confrontare opinioni, in una dimensione dinamica ed evolutiva dell’iniziativa.
Tempi di attuazione

FASE A: Maggio 2010 - FASE B: Novembre 2010 - FASE C: Dicembre 2010- Febbraio 2011

Nessun commento:

Posta un commento